Donazioni

GLI STRUMENTI DELLA DONAZIONE

Liberalità. È dare un contributo designando uno dei  progetti presentati come destinatario.
In assenza di destinazioni la fondazione ridistribuirà la somma pervenuta secondo priorità e bisogni.
Il contributo va effettuato in modo tracciabile (bonifico, assegno non trasferibile, ecc.).
IBAN: IT86 M070 8461 8800 0000 0207 412 (Banca della Marca)

Fondo nominativo

Si può costituire presso la fondazione un fondo nominativo di azienda o per ricordare il fondatore o una persona significativa.
Il fondo può essere “patrimoniale” per cui vengono usati solo gli interessi che maturano o “corrente” per cui si usa il fondo per obiettivi concordati con il donante, o misto.
Il donante – persona fisica o giuridica – può alimentare il fondo con donazioni successive, periodiche, annuali, ecc. e chiedere la citazione del fondo nelle iniziative che si realizzano.
Per info contattare la fondazione e verrete visitati dal presidente o da un Consigliere.

Cessione di ore/personale

Un’azienda può cedere alla fondazione, scaricandone il costo, un monte ore di lavoro di proprio personale che verrebbe impiegato in progetti della fondazione.
Il personale resta in carico all’azienda ed è “comandato” presso la fondazione o uno specifico progetto.

Cessione di prodotti

Si possono cedere ad una onlus come la fondazione, prodotti dell’azienda che possono essere utilizzati dalla stessa fondazione o dai progetti da sostenere.
La fondazione può anche immettere tali prodotti in circuiti non commerciali allo scopo di ricavarne contributi per finanziare progetti.

Sponsorizzazioni

Si tratta di contratti per i quali esiste uno scambio commerciale.
Per esempio la fondazione organizza corsi, convegni, eventi per diffondere e promuovere la sua attività e l’azione può farsi carico di costi tipografici, di allestimenti, ecc. ricevendone fatture regolari.
Diventa protagonista. in azienda, fuori azienda grazie anche ai propri collaboratori, si possono organizzare iniziative di vario genere

SOSTEGNO ECONOMICO AI PROGETTI

donazioneL’attività principale della Fondazione di comunità Sinistra piave consiste nel promuovere bandi periodici al fine di assegnare finanziamenti a progetti specifici aventi per oggetto la solidarietà e la responsabilità sociale, finalizzati a realizzare interventi o a erogare servizi nei confronti di “comprovati bisogni” che non trovano risposte efficaci se non nell’ambito del volontariato e della solidarietà sociale.
Nella fattispecie contributi e donazioni assumono quindi carattere di assoluta necessità, dalla cui entità dipenderà l’esito e la portata degli interventi a sostegno dei vari progetti.

PERCHE’ DONARE?

Perché le nostre radici – umane, sociali, culturali – affondano e si alimentano là dove altri, prima di noi, hanno lasciato tracce.
Fate del bene, perché fare del bene fa stare bene! Ci si sente bene quando si è socialmente utili.
Perché la ricchezza genera riconoscimento sociale quando è investita anche nel bene di una comunità.

VALORE ETICO

il primo valore di un gesto altruistico e solidale è di natura etica; una società civile dovrebbe garantire adeguato sostegno e aiuto alle persone più deboli e meno fortunate oppure favorire le opportunità per i più meritevoli. La libera e volontaria cooperazione, in aggiunta alle normali attività delle strutture istituzionali preposte, consente di raggiungere obiettivi ancora di maggiore rilievo, migliorando contestualmente la qualità di vita all’interno della collettività stessa. Le parole chiave di questo encomiabile risultato sono: collaborazione, donazione, volontariato, gratuità, altruismo, solidarietà, senso civico, cioè partecipazione alla costruzione del “bene comune”.

RITORNO D’IMMAGINE

per le aziende al primo valore se ne aggiunge un secondo che coincide con un congruo ritorno d’immagine qualora all’iniziativa venga dato opportuno risalto negli abituali mezzi di comunicazione aziendali (sito internet, comunicati stampa, attività di pubbliche relazioni, ecc.) e anche dando rilievo agli interventi sia nel proprio rendiconto sociale che nel bilancio sociale della fondazione di Comunità.

BENEFICI FISCALI

(per donazioni effettuate dal 1 gennaio 2015)

Ai sensi della Legge n. 460/97, art. 13, le donazioni a favore di ONLUS, sono detraibili/deducibili dal reddito. Le detrazioni/deduzioni (info: www.agenziaentrate.it) oggi previste dalle legge sono le seguenti:

IMPRESE/PERSONE GIURIDICHE

Erogazioni in denaro (con strumenti tracciabili) – in alternativa una delle seguenti possibilità:
a) deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, fino all’importo massimo di 70.000 euro;
b) deducibilità dal reddito di impresa dichiarato nella misura massima di 30.000 euro o del 2% del reddito di impresa dichiarato DL 35/2005 – art. 14, comma 1 e successive modificazioni e integrazioni; TUIR – art. 100, comma 2, lett. h.

PERSONE FISICHE

Erogazioni in denaro (con strumenti tracciabili) – in alternativa una delle seguenti possibilità:
a) deducibilità nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, fino all’importo massimo di 70.000 euro;
b) detrazione dall’irpEf del 26% dell’erogazione (calcolata sul limite massimo di 30.000 euro) DL 35/2005 – art. 14, comma 1 e successive modificazioni e integrazioni; TUIR – art. 15, comma 1, lett. i-bis. in virtù di quanto predisposto dall’art. 15 c. 2 della Legge 96/2012, tale detrazione passa, per l’anno 2013 al 24% con  un massimo di Euro 2.065,00 (fatte salve nuove disposizioni normative).

Le donazioni saranno certificate dalla Fondazione di comunità con specifica ricevuta, utile ai fini fiscali. l’emissione della ricevuta avviene solo per assegni non trasferibili, bonifici bancari, rid (strumenti tracciabili)

paypal donazioneDONA CON PAYPAL

Da oggi puoi anche donare con carta di credito o ricaricabile attraverso paypal. La donazione è libera, per procedere clicca qui o sull’immagine a sinistra.